Avete una domanda? Ecco il portiere di quartiere

Charles-Edouard Vincent ha 42 anni ed è un insegnante di economia sociale alla scuola di commercio di Francia, HEC. Charles aveva un sogno, ci ha creduto e lo ha realizzato.

Ridare umanità alla vita quotidiana

E così si è inventato un lavoro. Nell’aprile 2015, grazie anche all’entusiasmo di centinaia di persone, ha aperto il primo portierato di quariere. Siamo a Parigi, di fronte alla chiesa di Saint Paul, nel Marais. Charles ha aperto il suo chioschetto Lulu dans ma rue (Lulù nella mia strada) . Sembra un giornalaio, ma no nvende niulla, se no nservizi: é un portierato di quartiere. L’obiettivo è risolvere piccoli problemi degli abitanti del 4e arrondissement.

Lulu-dans-ma-rue-2-e1437600937157

Cosa fa Lulù? Aiuta i bambini a fare i compiti, porta la spesa a casa, fa lavoretti di manutenzione domestica e bricolage, accudisce piante e animali, fa compagnia agli anziani,traslochi, piccole consulenze informatiche a domicilio e servizio di baby sitter.

Gli abitanti del quartiere passano dall’edicola – o telefonano o anche inviano una mail –  spiegano di cosa hanno bisogno (“Avrei una domanda” è lo slogan del sito)e il portiere di turno trova il “Lulu”, uomo o donna,  in grado di svolgere il lavoro richiesto.

16722743_611666202356382_7026398178090097151_o

Le tariffe sono modiche: tra i 5 e i 20 euro per 30 minuti in caso di piccoli interventi, o un forfettario concordato in anticipo per quelli più grandi. Il tutto, in Francia, detraibile dalle tasse al 50%.

Ecco la pagina facebook con oltre 10 mila like e dove si legge: “Avete mai incontrato il nostro portiere di quartiere? A volte al chiosco è anche Maria, Elina, Fiora, Marianne, ali o lucile che vi accolgono e sono anche bellissime ! Quindi non esitate a fermarla per condividere un caffè o un tè

 

 

 

Seguici su:

Pin It on Pinterest